Un gesto da “cavaliere”

il cattolicoliberal silvio

Cari signori,in barba a tutte le controtendenze,in barba all’antishopping natalizio del tipo”quest’anno mi hanno tagliato la tredicesima,siamo ridotti allo stremo,la nostra economia fa acqua da tutte le parti”riscoprite anche voi il sano e genuino gesto da buon samaritano,capace di intenerire e far scappare la lacrimuccia anche ai più duri di cuore!

E chi se non il buon silvio poteva darci l’esempio? capitolo “controcampo diritto di replica”,lettera aperta al padre defunto,strappalacrime,sul milan vincente come avevano sognato tempi (molto remoti) addietro.Sinceramente mi è venuto in mente l’episodio classico da film americano(tanto per sancire ancora di più i nostri rapporti con gli USA) in cui il padre morente regala un oggetto al figlio il quale se ne dimentica fino allo scontato finale in cui magicamente l’oggetto riappare con i ricordi… e giù le lacrime del pubblico..

 Quindi cari amici,vi prego,non eccedete in consumismi superfui..per natale regalate un gesto da “cavaliere” come il buon ser silvio insegna.

enzo castaldi