Giovanna Mezzogiorno: «Moretti e Bellocchio mi hanno detto no»

giovanna mezzogiorno

Mike Newell si è scontrato con i produttori di Hollywood per averla in L’amore ai tempi del colera. Wim Wenders l’ha voluta nel cast internazionale di The Palermo Shooting. Ma esistono anche registi che hanno detto no a Giovanna Mezzogiorno. Lo ha rivelato lei stessa, con grande autoironia, in un’intervista pubblicata su Vanity Fair. «Mi sono beccata anche dei rifiuti: per esempio, da Moretti e da Bellocchio», ha raccontato l’attrice. E quando la giornalista le ha chiesto a quale film le fosse dispiaciuto di più non partecipare, lei ha preferito non rispondere: «Non diamo al regista questa soddisfazione».


Figlia d’arte, 33 anni appena compiuti, Giovanna ha ottimi motivi per non rammaricarsi troppo. Se Moretti non ha scelto lei per il Caimano, Mike Newell (regista di Quattro matrimoni e un funerale, Donnie Brasco e Harry Potter e il calice di fuoco) al contrario ha lottato strenuamente con la produzione per averla come protagonista de L’amore ai tempi del colera, kolossal americano tratto dal celeberrimo romanzo di Gabriel García Márquez.

La New Line, che produce il film, avrebbe voluto un cast tutto hollywoodiano – ha spiegato l’attrice a Vanity Fair -. Ma lui ha detto che, se non avesse potuto scegliere attori credibili nei panni di personaggi di un altro mondo, il Sudamerica, e di un’altra epoca, non avrebbe diretto il film; hanno ceduto.

Continua a leggere